Sapere Scienza

Sapere Scienza
Andrea Frova

Andrea Frova

Andrea Frova, nato a Venezia, già Ordinario di Fisica Generale alla Sapienza, ha fatto ricerca nel campo della luce e delle proprietà ottiche dei semiconduttori. È autore di molte pubblicazioni scientifiche nelle maggiori riviste internazionali. Ha anche scritto testi di divulgazione, saggi musicologici e libri di narrativa. Ha vinto il "Premio Galileo per la divulgazione scientifica" nel 2008 con Se l'uomo avesse le ali (Rizzoli-BUR), e il "Premio Città di Como" con il saggio storico-scientifico Newton & Co. - Geni bastardi (Carocci 2015). Il suo ultimo libro è Luce, una storia da Pitagora a oggi (Carocci 2017).

L’esperimento di Michelson e Morley mostrò che l’etere luminifero non esiste, nel contempo verificando l’invarianza della velocità della luce, concetto su cui è fondata la relatività einsteiniana. L’esperimento era stato progettato, in realtà, per verificare l’esistenza di quel misterioso, impalpabile etere che i fisici dell’Ottocento ritenevano pervadere l’intero Universo. L’idea…
Le forze apparenti che si avvertono stando a bordo di sistemi in stato di accelerazione sono causa di una varietà di effetti sia nel piccolo del nostro vivere quotidiano che nel grande della meccanica celeste. È di Galileo il primo enunciato del principio di inerzia: se un corpo non è…
Gli sport su ghiaccio sono delle miniere di leggi fisiche. Dal pattinaggio artistico, ritmico e di velocità, alle corse vertiginose degli slittini e dei bob, dalla rude aggressività dell’hockey all’esemplare curling, il nordico gioco basato sullo scivolamento di pietre. L’acquaplaning e gli sport su ghiaccio Anzitutto, perché si scivola sul…
Le più recondite proprietà della materia si studiano oggi con la spettroscopia ottica basata su impulsi laser ultrabrevi, prossimi all’attosecondo, ossia 10-18 secondi (un attosecondo sta al secondo come questo sta a 31,5 miliardi di anni, oltre il doppio dell’età dell’Universo). Ciò consente di fare un’analisi temporale di eventi che…
Non è facile credere che una piuma e un martello, lasciati cadere da una data altezza, possano cadere al suolo con pari velocità, eppure è quello che avviene se si opera nel vuoto. Di recente lo si è rivisto in TV nell’esperimento fatto nel 1971 da David Scott sulla Luna.
L'aria ha un non trascurabile peso, basti pensare che quella contenuta in una sala di 40x20x8=6.400 m3 pesa oltre 8 tonnellate! Il primo che ne misurò il peso con una discreta approssimazione fu Galileo, che si ispirò a un'antica misura di Aristotele. Una bottiglia da litro ne contiene 1,293 grammi,…
Tag: :
Soltanto due secoli fa la struttura dell'atomo non era definita meglio di quanto non fosse tramandato dall'antichità, ossia da Democrito. Per lui, la materia è costituita di particelle indivisibili tutte eguali, variabili in numero e in disposizione nelle diverse sostanze. Solo alla fine dell'Ottocento si comincia a descrivere l'atomo come…
Tag: :
Qualche giorno fa ho visto la finale del singolare femminile del torneo di Wimbledon, nella quale si sono fronteggiate la piccola rumena Simona Halep e la massiva afro-americana Serena Williams. Come ex-giocatore di tennis, poche cose mi dilettano tanto quanto un colpo eseguito a regola d'arte. In quanto fisico, il…
Tag: :

petrocelli

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Cliccando su ok acconsenti all'uso dei cookie.