Sapere Scienza

Sapere Scienza
Giovanni Di Guardo

Giovanni Di Guardo

Giovanni Di Guardo si è laureato in Medicina Veterinaria nel 1982 presso l'Università di Bologna e ha ottenuto nel 1995 la qualifica di "Diplomato del Collegio Europeo dei Patologi Veterinari". Dal 2002 è professore associato presso la Facoltà di Medicina Veterinaria dell'Università di Teramo, dove è titolare dell'insegnamento "Patologia Generale e Fisiopatologia Veterinaria". I suoi principali argomenti di studio e di ricerca sono rappresentati dalle malattie da prioni e dalla patologia dei mammiferi acquatici. Il professor Di Guardo è autore di oltre 500 lavori scientifici, 150 dei quali pubblicati su riviste internazionali peer-reviewed.

Fra i vari indicatori utilizzati per misurare la qualità della vita, il prodotto interno lordo (PIL) rappresenta certamente quello di più largo impiego. Non altrettanto si può dire, purtroppo, per la qualità della ricerca, cronicamente sottofinanziata in Italia a dispetto dell'eccellente ottavo posto che la nostra comunità scientifica occupa nelle classifiche mondiali. A ciò si aggiunge la percezione, sovente distorta, degli scienziati da parte dell' italiano medio, più somiglianti a creature aliene piuttosto che a imprescindibili protagonisti del presente e, soprattutto, del futuro di una nazione. In questo contesto, siamo stati e continuiamo tuttora a esser testimoni di pensieri ed espressioni "stereotipate", quali ad esempio "le università italiane sono la culla del nepotismo", "i professori delle nostre università sono baroni", e così via.

clark

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Cliccando su ok acconsenti all'uso dei cookie.