Sapere Scienza

Sapere Scienza

Le nuvole, la pioggia. Le releghiamo a fenomeni atmosferici, alla meteorologia, ma vi siete mai chiesti se in quelle minuscole gocce d'acqua abitassero dei microrganismi? Hanno risposto a questa domanda i ricercatori della Université Clermont Auvergne (Francia), cercando anche di capire di quali specie si trattasse e il loro impatto sulla formazione delle nuvole. I risultati sono stati pubblicati su Scientific Reports.

Come si formano le nuvole e in che modo contribuiscono alla temperatura della Terra? Sono due grandi questioni della climatologia. Ora, un nuovo studio condotto sulle nuvole che si trovano sugli oceani più remoti del mondo mostra che, durante il periodo estivo, gli organismi oceanici sono responsabile per circa la metà delle goccioline delle nubi. 

La plastica ci ha invasi e non ci sarà mai un luogo abbastanza lontano, isolato e incontaminato in cui non incontreremo tracce di questo inquinamento. È la conclusione a cui è possibile arrivare leggendo i risultati della ricerca sulle microplastiche in atmosfera del CNRS-Centre national de la recherche scientifique, il centro nazionale francese per la ricerca scientifica, pubblicati su Nature Geoscience.

caraveo saperescienza

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Cliccando su ok acconsenti all'uso dei cookie.