Sapere Scienza

Sapere Scienza

Le isole coralline sono cordoni sabbiosi che si formano sugli atolli grazie alla deposizione di sedimenti da parte delle correnti. Molto vulnerabili perché piccole e poco elevate sul livello del mare, la loro esistenza è legata all’ equilibrio tra variazioni di quest'ultimo, accumulo di materiale e crescita della barriera corallina.

Abbiamo letto spesso quanto disastri naturali, come tempeste violente e uragani, o il riscaldamento degli oceani, distruggano regioni di barriera corallina in tutto il mondo. Questi ecosistemi accolgono numerose specie animali che si ritrovano a non avere una casa, proprio come succede a noi esseri umani dopo una calamità. Per noi esistono i prefabbricati, ma per pesci e coralli come si fa? Gli scienziati dell'Università del Delaware hanno trovato una soluzione grazie a una stampante 3D e del materiale biodegradabile.

Gli uomini sono abituati a collaborare. In particolare è caratteristica umana quella di saper decidere quando è necessaria collaborazione per ottenere un risultato e quale sia il partner migliore per il raggiungimento dell’obiettivo. Da dove nascono queste capacità? Quali esseri viventi le condividono con noi? Fino ad ora si pensava che solo gli scimpanzè fossero in grado come noi di selezionare quando e con chi collaborare: un nuovo studio mostra invece che anche un animale molto distante dall'uomo, la trota corallina (Plectropomus leopardus), può farlo.

petrocelli

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Cliccando su ok acconsenti all'uso dei cookie.