Sapere Scienza

Sapere Scienza

Per lungo tempo, gli scienziati hanno pensato che i dinosauri non aviari si estinsero a causa di un asteroide massiccio che colpì la Terra circa 66 milioni di anni fa. Un nuovo studio, però, suggerisce che forse qualcosa di meno drammatico potrebbe aver avuto un ruolo importante in questo evento: i tempi, più lunghi del previsto, di incubazione delle uova.

Nello studio dell’evoluzione, i fossili giocano una parte essenziale, come tutti sanno. Tuttavia, i processi di fossilizzazione comportano una serie di gravi limiti per quanto riguarda molti aspetti degli organismi viventi. Uno di questi limiti grava sulla ricostruzione della fisiologia e del metabolismo degli organismi estinti. La fossilizzazione infatti preserva - in genere - solo parti mineralizzate e quindi fino a pochi anni fa era impensabile poter studiare tessuti molli o di difficile conservazione come il sistema nervoso, la pelle, o il sangue. Adesso però le cose potrebbero cambiare: un team di studiosi sembra aver trovato globuli rossi in ossa fossili di dinosauro.

clark

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Cliccando su ok acconsenti all'uso dei cookie.