Sapere Scienza

Sapere Scienza

Twining. Un cognome che non vi risulterà nuovo, specialmente se siete degli assidui consumatori di tè. Ed Elizabeth Twining effettivamente è parte della famiglia di commercianti a cui apparteneva l'azienda di tè Twinings. Elizabeth, però, non ha dedicato la sua vita agli affari di casa: oltre a essere un'attiva filantropa, è stata una talentuosa illustratrice botanica. Il suo lavoro è stato pubblicato nella seconda metà dell'Ottocento e riscoperto grazie agli archivi online da un artista e web designer, Nicholas Rougeux, che ha restaurato virtualmente il testo e lo ha trasformato in un sito interattivo, un piccolo gioiello di divulgazione della storia della botanica. Curiosi di sapere di più dell'ereditiera Twining e del lavoro certosino di Rougeux?

Le vite degli uomini sono una trama complessa di fili che si incrociano, nello spazio e nel tempo, tessendo strane e affascinanti storie. Non tutte riusciranno a raggiungere la notorietà, né avranno la forza di conquistare i cuori e le menti di ognuno di noi, ma ce ne sono altre che potranno essere la scintilla di un fuoco così vivo da cambiare il mondo. È ciò che ho pensato raccontando la storia di John James Audubon, protagonista inconsapevole di un movimento di salvaguardia dell'avifauna americana grazie alle meravigliose illustrazioni naturalistiche realizzate per The Birds of America, nel 1838.

Fotogrammi di un mondo che non potremo mai visitare, istantanee affascinanti piene di colori, forme e vita. Questo è il frutto del lavoro di Davide Bonadonna, paleoillustratore. Artefice della coinvolgente mostra itinerante a tema preistorico “Dinosauri in Carne e Ossa”, vincitore di numerosi premi tra i quali il Lanzendorf Paleoart Award, riconoscimento internazionale della Society of Vertebrate Paleontology, ci ha raccontato la sua professione e l’importanza dell’arte come supporto alle scoperte scientifiche.

Inizia oggi una settimana dedicata alla scienza e ai suoi protagonisti: i ricercatori, che ogni giorno con i loro studi e la loro curiosità cercano di migliorare il mondo in cui viviamo. Riusciremo a conoscere meglio queste "persone ordinarie che svolgono un lavoro straordinario" venerdì 28 settembre, durante la Notte Europea dei Ricercatori. La manifestazione è anche quest'anno organizzata dall'associazione Frascati Scienza, vincitrice del bando della Commissione Europea Horizon 2020 nell'ambito delle azioni Marie Skłodowska–Curie.

Una donna austera con uno sguardo che tradisce curiosità e intelligenza. Il ritratto raffigurato in questa banconota da 500 marchi non poteva essere più esplicativo. È di lei che vi voglio parlare oggi, il lunedì che precede la giornata dedicata alle donne: Maria Sibylla Merian, un’artista, un’entomologa, un’esploratrice in un secolo che vedeva le ragazze relegate a un angolo della vita sociale e tenute ben lontane dalla ricerca scientifica. Però il diavolo fa le pentole e non i coperchi e Maria Sibylla seppe con astuzia ritagliarsi il suo ruolo in ambiti che, all’epoca, erano esclusivamente maschili.

Sarà capitato anche ad alcuni di voi di perdersi nelle illustrazioni di un libro scolastico o universitario: chi per dovere, per comprendere meglio ciò che si stava cercando di studiare e per memorizzare le informazioni in maniera “visiva”, chi per piacere, magari apprezzandone lo stile, i colori, la chiarezza. Come vi avevo già promesso, in questo nostro spazio settimanale parleremo anche di intersezioni tra arte e scienza e questo lunedì è finalmente arrivato il momento di introdurre l’illustrazione scientifica e naturalistica.

Il titolo del post di oggi riprende il nome di una graphic novel pubblicata qualche mese fa in Francia. Le parole di Fabien Grolleau e le tavole di Jérémie Royer, nel volume edito Nobrow Press, riportano in vita un personaggio forse poco conosciuto qui in Italia ma la cui esistenza ha molto da insegnarci.

clark

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Cliccando su ok acconsenti all'uso dei cookie.