Sapere Scienza

Sapere Scienza
A quanti sarà capitato di domandarsi come abbiano fatto strutture del Passato ad arrivare quasi integre fino ai giorni nostri? “Un tempo si lavorava meglio!”, “Secoli fa si costruiva per lasciare una testimonianza che potesse conservarsi quanto più a lungo possibile”. Queste sono solo alcune delle affermazioni che abbiamo ascoltato…

Anche nel Cinquecento esistevano gli inviti a presentare proposte di progetti per grandi infrastrutture. Il sultano Bayezid II dell'Impero ottomano indisse uno di questi "concorsi" per il progetto di un lungo ponte che potesse unire Istanbul con la vicina città di Galata. Tra gli architetti e gli inventori rispose alla chiamata anche Leonardo da Vinci, già rinomato protagonista della scena artistica e culturale del Rinascimento. I suoi piani erano stati riportati in una lettera, che conteneva anche uno dei suoi celebri schizzi, inviata al sultano stesso. Leonardo non si aggiudicò il lavoro ma oggi gli scienziati del MIT- Massachusetts Institute of Technology hanno voluto testare la fattibilità di quello che sarebbe stato il ponte più lungo dei suoi tempi.

Chi di voi non ha mai sentito parlare, almeno una volta, dell’Area 51? Da decenni è avvolta nel mistero: avvistamenti alieni, esperimenti, documenti top secret. Ciò che c’è di reale nel racconto di un luogo che ha alimentato le fantasie di complottisti provenienti da tutto il mondo non è, però, privo di un alone di segretezza.

Avrà luogo a Palazzo Sirena di Francavilla al Mare il 6 e 7 marzo (ingresso libero) il "Festival della Scienza e dell'Ingegneria", promosso dalla "Società Italiana della Scienza e dell'Ingegneria" (SIdSI).

Informazioni aggiuntive

  • città Francavilla al Mare (Chieti)

Non lasciarci travolgere dalla frenesia della quotidianità e saper osservare ciò che ci circonda, sia pure qualcosa che troviamo scontato, a volte può essere l’inizio di interessanti scoperte. Lo sa bene Nan Xue, autore di un articolo, pubblicato qualche giorno fa su Nature communications, che cambierà per sempre il modo in cui guardiamo il nostro amato latte macchiato a colazione.

petrocelli

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Cliccando su ok acconsenti all'uso dei cookie.