Sapere Scienza

Sapere Scienza

Gli effetti del cambiamento climatico sul tempo meteorologico e sulla salute umana sono spesso spiegati e sono conosciuti da molte persone. Però, poco si è detto finora dell'influenza che il riscaldamento globale può esercitare sul suolo. Il suolo, protagonista essenziale e silenzioso dell'equilibrio degli ecosistemi. Cos'è e cosa succederà in futuro? Lo hanno studiato i ricercatori della Rutgers University, negli Stati Uniti, e hanno pubblicato i loro risultati su Science Advances.

Si è chiusa da pochi giorni la Conferenza delle Parti del 2018 (COP24), un appuntamento internazionale fondamentale per la discussione delle problematiche legate al clima. Di cosa si tratta esattamente? Perché è così importante e per quale motivo gli accordi raggiunti sono definiti deludenti da associazioni e organizzazioni che si occupano di ambiente?

Gli effetti del riscaldamento globale non si stanno facendo attendere, anzi, alcuni sembrano in anticipo di 70 anni. Stiamo parlando dello scioglimento del permafrost canadese, nelle regioni artiche, fenomeno che sta allertando gli scienziati. I dati che hanno portato a questa scoperta sono raccolti nell'articolo pubblicato su Geophysical Research Letters da un gruppo di ricercatori della University of Alaska Fairbanks.

I virus sono ubiquitari. D'inverno ci obbligano a pause forzate i virus influenzali, possono rovinarci le vacanze i virus intestinali. E poi ci sono casi più gravi come quello dell'HIV, Zika e HPV, il papilloma virus umano che può causare tumori. La virosfera, l'insieme dei virus esistenti sulla Terra, è molto più di questo. Ce lo racconta un articolo pubblicato su Quanta magazine che, attraverso una rassegna di ricerche, ci permette di esplorare una biodiversità poco conosciuta: quella dei virus negli oceani.

L'appuntamento con l'edizione 2019 di Festambiente, il festival nazionale di Legambiente che ogni anno, nel mese di agosto, si svolge a Rispescia (GR), sta per arrivare. La manifestazione si svolgerà dal 14 al 18 agosto.

 

Ancora una volta, la Maremma sarà capitale dell'ambientalismo, trasformandosi in un laboratorio a cielo aperto. Anche quest'anno, protagoniste saranno l'ecologia e le buone pratiche attraverso le quali ridurre le emissioni di CO2. Spazio anche alla buona musica e ai temi sociali e di attualità che ci vedono tutti in prima linea. Non mancheranno, però, piccole grandi rivoluzioni che renderanno il festival ancora più al passo con i tempi.

 

Tema principale sarà la lotta ai cambiamenti climatici che passerà attraverso uno sguardo rinnovato verso il futuro. A Festambiente 2019, infatti, troveranno casa le istanze dei giovani che con Greta stanno smuovendo le coscienze di tutto il mondo e ci stanno ricordando che dobbiamo tutti lavorare per salvare il nostro futuro.

 

Per informazioni consultare il sito ufficiale www.festambiente.it

 

Informazioni aggiuntive

  • città Rispescia

Sono esposti al pubblico, riposti in appositi cassetti o ancora accatastati in depositi in attesa di essere catalogati e collocati. Stiamo parlando dei campioni appartenenti alle collezioni dei musei di storia naturale: resti di piante, animali e funghi raccolti da studiosi e appassionati nel corso dei secoli. La loro conservazione, la preservazione fisica al di là della digitalizzazione, è stata e sarà fondamentale non solo per continuare a descrivere la storia ed evoluzione degli esseri viventi ma anche per ricomporre i cambiamenti dovuti al riscaldamento globale, caratteristici dell'epoca geologica (non ancora riconosciuta ufficialmente) in cui stiamo vivendo: l'Antropocene.

Pagina 1 di 4

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Cliccando su ok acconsenti all'uso dei cookie.