Sapere Scienza

Sapere Scienza

Festival della Divulgazione di Potenza: la forma del domani

  • Potenza

12 Ottobre 2018 - 00.00

Torna a Potenza il 12 e 13 ottobre 2018, presso la Sede Francioso dell'Università degli Studi della Basilicata, il Festival della Divulgazione, ideato e organizzato dall'associazione Liberascienza con l'obiettivo di rendere maggiormente fruibili il pensiero, la cultura e la conoscenza generati dagli studiosi di ogni campo del sapere. Gli ospiti della terza edizione porteranno esperienze e punti di vista sull'argomento "La forma del domani. Democrazia e nuovi paesaggi".

 

Tra i relatori nomi autorevoli del mondo culturale e accademico: il sociologo Giampaolo Nuvolati, l'architetto Armando Sichenze, l'avvocato Luca Simonetti, l'epistemologo Gilberto Corbellini. Tutti gli eventi saranno a ingresso gratuito.

 

In un contesto sociale quanto mai tumultuoso e in continuo cambiamento, in preda ai facili fanatismi e agli estremismi fondati sulla paura, Liberascienza ha deciso di interrogarsi sulla forma da dare al nostro futuro. Lo farà, durante la terza edizione del Festival della Divulgazione, attraverso tre approfondimenti, definiti movimenti, che seguiranno il pensiero nel suo muoversi tra diverse declinazioni del concetto di democrazia e partecipazione: dal paesaggio alle persone, dalle decisioni alle responsabilità, dalla convivenza alla democrazia.

 

Il Festival della Divulgazione 2018 si aprirà nel pomeriggio di venerdì 12 ottobre, presso l'aula Pitagora dell'Unibas, con la presentazione del tema da parte dei componenti dell'associazione Liberascienza, organizzazione nata da un gruppo di professionisti e ricercatori provenienti da background culturali distanti e differenti, che racconterà come è stato immaginato il programma di questa edizione, snocciolandone gli eventi, presentando gli ospiti e accogliendo il pubblico.

 

Alle 18:30 interverranno Giampaolo Nuvolati, docente di Sociologia dell'ambiente e del territorio presso l'Università di Milano-Bicocca, impegnato nella ricerca sulla qualità della vita urbana, sull'abitare, sui conflitti tra popolazioni metropolitane residenti e non residenti, sul concetto di "flânerie", e Armando Sichenze, architetto e urban designer, professore emerito di Composizione architettonica e urbana all'Unibas e studioso del fenomeno della "città-natura". Insieme porteranno il pubblico del festival alla scoperta dell'anima dei luoghi: attraverso la "flânerie", intesa come metodo di esplorazione urbana e indagine sociologica, e attraverso l'immersione nelle "architetture clandestine" delle "città-natura" della Basilicata. L'incontro sarà un'occasione per conoscere il rapporto tra natura, cultura e collettività e il modo in cui il paesaggio influenza la vita dei suoi abitanti.

 

In serata, presso l'aula magna, preceduto da un momento di riflessione sull'uso dei linguaggi dell'arte nella divulgazione del sapere scientifico, sarà messo in scena "The Everlasting Butterfly", uno spettacolo teatrale divulgativo con musica dal vivo. Prodotto dall'associazione culturale Vulcanica con la Compagnia teatrale L'Albero, racconta l'affascinante storia del conte Friedrich von Hartig. Entomologo e personaggio bizzarro, dopo aver girato per tutto il mondo, arriva in Basilicata negli anni '60 e si trasferisce nell'area del monte Vulture, a Monticchio. Lì fa una scoperta sensazionale: la Bramea Europea, una farfalla rarissima che esiste e si riproduce solo in quei luoghi, da 20 milioni di anni.

 

Il programma dettagliato del festival è disponibile sul sito www.festivaldelladivulgazione.it.

 

iscriviti copia

tirelli

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Cliccando su ok acconsenti all'uso dei cookie.