Sapere Scienza

Sapere Scienza

Scoperto l' 'interruttore' genetico dei capelli biondi

3 Giugno 2014

Da cosa dipendono i capelli biondi? Secondo un nuovo studio americano, un singolo cambiamento in una lettera del nostro codice genetico è stato sufficiente a far comparire i capelli biondi nel genere umano. "Si è trattato di una variazione genetica minima, molto particolare, che negli umani è finita per associarsi in modo specifico ai capelli biondi. Altri tratti di tipo simile, come la pigmentazione della pelle o il colore degli occhi, non ne sono invece stati influenzati", ha spiegato David Kingsley, scienziato dell'Howard Hughes Medical Institute, che ha condotto la ricerca pubblicata sulla rivista Nature Genetics.

 

Gli studiosi sono riusciti a identificare le precise basi molecolari genetiche che hanno determinato questo cambiamento del colore dei capelli, dal nero dei nostri antichi antenati al biondo. Basi che finora erano poco comprese: quello che si sapeva, infatti, è solo che è un pugno di geni a essere responsabile per questa variazione e che essa è molto comune nel genoma dei nord-europei. Ora, gli studiosi, analizzando anche i geni che determinano il colore di un pesce, lo spinarello, e studiando topi geneticamente modificati, hanno scoperto che l'interruttore genetico del colore dei capelli umani si trova nel gene "ligando di Kit" (KITLG), cambiando una sola lettera del quale è possibile passare dai capelli scuri a quelli chiari.

copertina   luglio-agosto 2019

  COMPRA IL NUMERO

 
  ABBONATI

 
  SOMMARIO

 
  EDITORIALE

bannerCnrXSapere 0

iscriviti copia

tirelli

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Cliccando su ok acconsenti all'uso dei cookie.