Sapere Scienza

Sapere Scienza

Influenza: i primi casi registrati in Puglia

27 Settembre 2016

Vengono dalla Puglia i primi casi di influenza stagionale registrati quest'anno. Con mesi d'anticipo rispetto al solito, sono stati individuati due casi in due bambini. Secondo i medici del Policlinico di Bari, i due bimbi, di sei mesi e un anno, sono stati colpiti da virus influenzali di tipo A probabilmente di sottotipo H3N2.

 

Di solito, l'influenza in una regione come la Puglia arriva in ritardo, rispetto al Nord Italia, e l'epidemia si manifesta all'inizio di dicembre. "Dobbiamo valutare adesso se si tratta o meno di casi isolati o se l'influenza comincerà già a circolare", spiega Maria Chironna, responsabile regionale della sorveglianza virologica dell'influenza, "Il problema è l'assenza di vaccini, che al momento sono ancora in fase di produzione e di cui non potremo disporre fino a novembre. Se dovessimo avere altri casi, non potremmo disporre di questo importante strumento di prevenzione".

 

E proprio a proposito (anche) dei vaccini, il Ministero della Salute ha diffuso un documento che contiene le raccomandazioni per prevenire l'influenza della stagione 2016-2017. I vaccini che saranno prossimamente disponibili, secondo le indicazioni dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, conterranno tre antigeni: un antigene analogo al ceppo A/California/7/2009 (H1N1)pdm09, un antigene analogo al ceppo A/Hong Kong/4801/2014 (H3N2) e uno analogo al ceppo B/Brisbane/60/2008 (lineaggio B/Victoria).

Il vaccino è gratuito, tra le altre categorie a rischio, per le donne nel secondo e terzo trimestre di gravidanza, per gli anziani con più di 65 anni e per tutti i soggetti a rischio di complicanze per patologie pregresse o concomitanti.

 

Per saperne di più:

Influenza: storia naturale di un virus trasformista 

copertina   settembre-ottobre 2019

  COMPRA IL NUMERO

 
  ABBONATI

 
  SOMMARIO

 
  EDITORIALE

bannerCnrXSapere 0

iscriviti copia

tirelli

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Cliccando su ok acconsenti all'uso dei cookie.