Sapere Scienza

Sapere Scienza

Rosmarino e origano combattono il diabete

12 Agosto 2014

Rosmarino e origano, erbe popolari utilizzate in cucina, potrebbero sortire più o meno gli stessi effetti dei farmaci anti-diabeteLo sostiene un nuovo studio pubblicato sulla rivista Agricultural and Food Chemistry. Elvira Gonzalez de Mejia e colleghi della University of Illinois hanno tuttavia scoperto che il modo in cui queste erbe sono confezionate è cruciale circa i loro benefici effetti. Gli scienziati hanno testato quattro tipi diversi di queste erbe, sia nelle versioni commerciali di serra che in quelle essiccate, per mettere alla prova la loro capacità di interferire con un enzima legato al diabete, che è anche un target farmacologico della malattia.

 

I risultati hanno mostrato che le erbe di serra contenevano più polifenoli e flavonoidi rispetto a quelle commerciali equivalenti. Tuttavia, questo dato non influenzava la concentrazione necessaria per inibire l'enzima. Gli estratti commerciali di origano greco, origano messicano e rosmarino erano migliori inibitori dell'enzima, rispetto alla loro versione di serra, ed erano capaci di abbassare il rischio di diabete di tipo 2. Secondo i ricercatori saranno necessari ulteriori studi per comprendere il ruolo di questi composti nelle riduzione del rischio di diabete di tipo 2 negli esseri umani.

copertina   luglio-agosto 2019

  COMPRA IL NUMERO

 
  ABBONATI

 
  SOMMARIO

 
  EDITORIALE

bannerCnrXSapere 0

iscriviti copia

tirelli

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Cliccando su ok acconsenti all'uso dei cookie.