Sapere Scienza

Sapere Scienza

Scoperto un nuovo antibiotico: è il primo in trent'anni

9 Gennaio 2015

Per la prima volta negli ultimi 30 anni, gli scienziati hanno scoperto un nuovo antibiotico che sembra essere efficace come (e talvolta più) di molti antibiotici esistenti contro diverse infezioni come la polmonite e la tubercolosi.
Il nuovo antibiotico si chiama teixobactina e, in base agli esperimenti di laboratorio condotti nei topi, si è dimostrato in grado di uccidere batteri infettivi - in particolare lo Staphylococcus aureus, il Clostridium difficile e il Mycobacterium tuberculous - senza effetti collaterali. Inoltre, questo nuovo antibiotico sembra prestarsi davvero poco a far sviluppare resistenza da parte dei batteri.

I primi trial clinici su pazienti umani, da parte del team di Kim Lewis della Northeastern University di Boston che ha condotto la ricerca pubblicata su Nature, potrebbero cominciare nell'arco di due anni e il farmaco potrebbe essere disponibile tra 10 anni. "La teixobactina si è dimostrata molto efficace contro la tubercolosi e potremmo essere in grado di sviluppare un trattamento a farmaco singolo, per questa patologia, che sostituirebbe l'attuale somministrazione di tre diversi antibiotici" ha spiegato Lewis. La teixobactina è stata capace di uccidere batteri rapidamente come la oxacillina e la vancomicina, andando ad attaccare gli acidi grassi che i batteri usano per costruire le loro pareti cellulari. "I batteri sviluppano resistenza mutando le loro proteine, ma la teixobactina non agisce sulle proteine. Questo ci dà un vantaggio decisivo nell'antibiotico-resistenza" ha dichiarato Lewis.

 

9788822094445   luglio-agosto 2020

  COMPRA IL NUMERO

 
  ABBONATI

 
  SOMMARIO

 
  EDITORIALE

bannerCnrXSapere 0

iscriviti copia

caraveo saperescienza

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Cliccando su ok acconsenti all'uso dei cookie.