Sapere Scienza

Sapere Scienza

Troppi zuccheri raffinati da piccoli possono aumentare il rischio di tossicodipendenza

30 Ottobre 2017

Una dieta da bambini con troppi zuccheri raffinati potrebbe aumentare la suscettibilità, una volta adulti, agli oppioidi e un maggior rischio di overdose. Lo suggerisce una nuova ricerca di alcuni neuroscienziati della University of Guelph.


I ricercatori hanno esplorato il possibile ruolo di una dieta ricca di zuccheri nella dipendenza da oppioidi; in particolare, hanno cercato di capire se avere un accesso illimitato allo sciroppo HFCS (high fructose corn syrup, sciroppo di fruttosio-glucosio) potesse alterare la risposta comportamentale e neurale dei topi all'ossicodone, oppioide semi-sintetico. Come altri oppioidi, l'ossicodone provoca effetti farmacologi che includono euforia e sensazione di rilassamento e induce fortemente dipendenza. Lo sciroppo di fruttosio-glucosio è uno zucchero raffinato che contiene più fruttosio che glucosio, prodotto dalla lavorazione chimica del mais e comunemente usato come additivo alimentare in Nord America.


I risultati suggeriscono che una dieta ricca di questo tipo di sciroppo potrebbe smorzare la gratificazione associata all'ossicodone e quindi incoraggiarne il consumo. In particolare, gli scienziati hanno scoperto che questo sciroppo sembra evere un maggiore impatto sulla salute se aggiunto ai soft drink. A livello neurale, l'esposizione allo sciroppo riduceva il rilascio di dopamina, neurotrasmettitore legato al senso di ricompensa, indotto dall'ossicodone il che spingeva ad assumere una maggior quantità di droga.

Articoli correlati

copertina   agosto-settembre 2017

  COMPRA IL NUMERO

 
  ABBONATI

 
  SOMMARIO

 
  EDITORIALE

BANNERABBONATI

iscriviti copia

rostene

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Cliccando su ok acconsenti all'uso dei cookie.