Sapere Scienza

Sapere Scienza

Gli animali col cervello più grande sanno risolvere meglio i problemi

27 Gennaio 2016

Le dimensioni contano, quando si tratta di cervello. Secondo un nuovo studio, i carnivori che hanno cervelli più grandi, in proporzione alle dimensioni del corpo, riescono a ottenere punteggi migliori nel problem-solving. Come si legge sulla rivista PNAS, gli scienziati dell'Università del Wyoming hanno messo alla prova 140 animali di 39 specie diverse di mammiferi carnivori. Lo studio ha incluso anche orsi polari, volpi artiche, tigri, lontre di fiume, lupi, iene maculate e alcune rare specie esotiche come leopardi delle nevi.

 

A ogni animale sono stati accordati 30 minuti per cercare di estrarre il loro cibo preferito da una scatola, che si apriva se avessero fatto scorrere un piccolo blocco di legno. I risultati ottenuti hanno mostrato che le specie con un cervello più grande, rispetto alle dimensioni del corpo, avevano molto più successo rispetto a quelle che avevano un rapporto tra volume del cervello e proporzioni del corpo più piccolo. Nel complesso, il 35 per cento degli animali, ossia 49 esemplari di 23 specie, riusciva a risolvere il problema. Gli orsi erano quelli che avevano risultati migliori, le manguste invece, quelle con punteggi peggiori. La destrezza manuale, inoltre, non andava a influenzare il successo nella risoluzione del problema.


"Questo studio offre spunti sul problem solving nei carnivori e i risultati fornisce prove importanti riguardo al fatto che le dimensioni del cervello riflettono le capacità di problem-solving di un animale, migliorando così la nostra comprensione del motivo per cui alcune specie hanno sviluppato cervelli più grandi" ha commentato Sarah Benson-Amram, autore principale dello studio.

copertina   marzo-aprile 2020

  COMPRA IL NUMERO

 
  ABBONATI

 
  SOMMARIO

 
  EDITORIALE

bannerCnrXSapere 0

iscriviti copia

petrocelli

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Cliccando su ok acconsenti all'uso dei cookie.