Sapere Scienza

Sapere Scienza

I pesci sanno riconoscere i volti umani

14 Giugno 2016

Una specie di pesci tropicali ha dimostrato di essere in grado di distinguere tra volti umani. E' la prima volta che un pesce mostra abilità di questo genere. Un team di scienziati dell'Università di Oxford, nel Regno Unito, e dell'Università del Queensland, in Australia, ha scoperto che i pesci arciere possono imparare a riconoscere i volti con un alto grado di precisione. Si tratta di una capacità impressionante, dato che questo compito richiede sofisticate capacità di elaborazione visiva. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Scientific Reports.

 

"Distinguere tra un gran numero di volti umani è un compito sorprendentemente difficile, soprattutto perché questi condividono la stesse caratteristiche di base. Tutte le facce hanno due occhi nella parte superiore, un naso e la bocca e quindi, per riconoscere le persone, dobbiamo essere in grado di identificare sottili differenze" ha spiegato Cait Newport, primo autore della ricerca, che continua, "è stato ipotizzato che questo compito sia talmente difficile da poter essere compiuto solo dai primati, che hanno un cervello grande e complesso". I ricercatori hanno scoperto che i pesci, ai quali manca la sofisticata corteccia visiva dei primati, sono comunque in grado di discriminare una faccia tra un massimo di 44 volti nuovi. La ricerca ha fornito dunque la prova che il pesce (un vertebrato privo di neocorteccia) ha notevoli capacità di discriminazione visiva.

 

Nello studio, ai pesci arciere - una specie di pesci tropicali ben nota per la sua capacità di sputare getti d'acqua per abbattere gli insetti al di fuori dell'acqua - sono state presentate, volta per volta, due immagini di volti umani e questi animali sono stati addestrati a colpire una di esse con i loro getti. Ai pesci sono state poi presentate le facce che avevano memorizzato, più una serie di volti nuovi, ed essi sono stati in grado di scegliere correttamente il volto che avevano inizialmente imparato a riconoscere.
I pesci sono stati estremamente precisi nel selezionare il viso corretto, raggiungendo un'accuratezza di oltre l'80 per cento. 

Copertina   marzo-aprile 2019

  COMPRA IL NUMERO

 
  ABBONATI

 
  SOMMARIO

 
  EDITORIALE

bannerCnrXSapere 0

iscriviti copia

clark

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Cliccando su ok acconsenti all'uso dei cookie.