Sapere Scienza

Sapere Scienza

Italiani scoprono nuova specie di corallo nel Mar Rosso

19 Agosto 2014

Una nuova specie di corallo potrebbe essere stata scoperta in Arabia Saudita. la Pachyseris inattesa, questo il nome con cui è stata battezzata, fa parte di una genìa di coralli soprannominati "coralli a pelle d'elefante" o "coralli di velluto a coste", a causa del loro aspetto rugoso. Esaminando infatti un corallo duro proveniente dal Mar Rosso, i ricercatori dell'Università Milano-Bicocca, in collaborazione con quelli dell'Università di Scienze e Tecnologia "Re Abdullah", hanno scoperto che si trattava di una nuova specie. La Pachyseris inattesa, questo il nome con cui è stata battezzata, fa parte di una genìa di coralli soprannominati "coralli a pelle d'elefante" o "coralli di velluto a coste", a causa del loro aspetto rugoso.

 

La scoperta rientra nell'ambito del progetto "Biodiversity in the Saudi Arabian Red Sea", iniziato nel 2012, e che mira ad aumentare la conoscenza scientifica della biodiversità dei coralli dell'Arabia Saudita. Come si legge sulla rivista ZooKeys, le analisi micromorfologiche e molecolari hanno confermato che si trattava di una unica, e nuova, linea di coralli che sembra caratteristica del Mar Rosso. Gli scienziati hanno spiegato che anche in passato si erano imbattuti in esemplari di questa specie ma erano stati ingannati dalla somiglianza con il genus dei coralli Leptoseries. "Il nome dato alla nuova specie viene fuori dalla reazione di sorprsa che io e Francesca Benzoni, la coautrie che ha raccolto la specie, abbiamo avuto esaminandone un campione al microscopio elettronico a scansione" ha spiegato Tullia Terraneo, prima firma dell'articolo.

 

[in foto: immagine di Francesca Benzoni]

9788822094445   luglio-agosto 2020

  COMPRA IL NUMERO

 
  ABBONATI

 
  SOMMARIO

 
  EDITORIALE

bannerCnrXSapere 0

iscriviti copia

caraveo saperescienza

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Cliccando su ok acconsenti all'uso dei cookie.