Sapere Scienza

Sapere Scienza

Studio italiano: la gestione dello stress potrà salvare le api?

25 Novembre 2014

Come evitare la morte delle api da miele? Con la gestione dello stress. Almeno questa sembrerebbe una strategia di conservazione vincente in base a uno studio italiano pubblicato sulla rivista Trends in Parasitology. La ricerca è opera di Francesco Nazzi dell'Università di Udine e Francesco Pennacchio dell'Università degli Studi di Napoli "Federico II". Le api vivono in società complesse, caratterizzate da grande densità di popolazione, e hanno evoluto meccanismi speciali per interagire con gli agenti patogeni. Alcuni di essi, come il "virus delle ali deformate" o il parassita Varroa destructor, causano infezioni che in condizioni normali sono tenute sotto controllo dal sistema immunitario ma possono risultare molto dannosi nel caso in cui le api siano sottoposte a stress, che abbassa le difese immunitarie. "Gli apicoltori dovrebbero prestare estrema attenzione al controllo dei parassiti, non solo agendo direttamente su di essi ma anche migliorando, con nuovi schemi di "Stress Integrated Management", la capacità delle api di affrontare i fattori di stress ambientale ambientale che possono influire negativamente sul sistema immunitario e sulla loro salute in generale" hanno spiegato i ricercatori.

 

[foto di F.M. Buian, Università di Udine]

Copertina   marzo-aprile 2019

  COMPRA IL NUMERO

 
  ABBONATI

 
  SOMMARIO

 
  EDITORIALE

bannerCnrXSapere 0

iscriviti copia

clark

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Cliccando su ok acconsenti all'uso dei cookie.