Sapere Scienza

Sapere Scienza

Le farfalle usano le ali per eludere i predatori

13 Novembre 2014

Un gruppo di ricercatori americani ha prodotto per la prima volta alcune prove sperimentali che le trame colorate delle farfalle potrebbero avere lo scopo di ingannare i predatori, distogliendo la loro attenzione su alcune parti del corpo e proteggendo quelle più vulnerabili. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Proceedings of the Royal Society B da parte di scienziati della Oregon State University e dimostra che le farfalle usano le macchie circolari che hanno sulle ali, che somigliano a ocelli, variandone il colore e l'intensità in base alla stagione e al tipo di predatore che vogliono eludere.

In particolare, gli scienziati hanno studiato la specie di farfalla Bycyclus anyana. Durante la stagione delle piogge, gli ocelli si stagliano sulle ali e attirano lì l'attenzione delle mantidi religiose, che finiscono per attaccare quel punto dell'insetto piuttosto che il corpo o la testa (che sono più vulnerabili): così la farfalla può scappare  sopravvivere. Durante la stagione secca, con la maggior parte degli insetti predatori morta, le farfalle trasformano invece i loro ocelli in cerchi più opachi, il che le rende più difficili da individuare e attaccare da parte degli uccelli.

Tag:

9788822094445   luglio-agosto 2020

  COMPRA IL NUMERO

 
  ABBONATI

 
  SOMMARIO

 
  EDITORIALE

bannerCnrXSapere 0

iscriviti copia

caraveo saperescienza

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Cliccando su ok acconsenti all'uso dei cookie.