Sapere Scienza

Sapere Scienza

I magnifici 10 della scienza del 2017

2 Gennaio 2018

Puntuale come ogni anno, oltre al colore Pantone e alla lista dei buoni propositi, è stata pubblicata dalla rivista Nature, a pochi giorni dalla fine del 2017, la lista delle dieci personalità scientifiche più importanti dell’anno. Una consuetudine che ci permette di comprendere la direzione intrapresa in numerosi ambiti della conoscenza e di curiosare nel futuro del progresso della nostra società.

 

Marica Branchesi e l’arte della diplomazia

 

Tra le personalità citate c’è l’italiana Marica Branchesi: astronoma, ricercatrice presso il Gran Sasso Science Institute e membro del progetto LIGO-VIRGO e del gruppo di ricerca GRAWITA (GRAvitational Wave Inaf TeAm) dell’Istituto Nazionale di Astrofisica. La studiosa è stata una figura chiave nello studio delle onde gravitazionali, supportando la collaborazione tra astronomi e fisici. Una negoziatrice che ha compreso l’importanza della comunicazione tra comunità di ricercatori specializzati in ambiti differenti.

 

banner articoli sapere

 
Tra scienza e società

 

Nell’elenco ci sono David Liu che ha sviluppato, insieme ai suoi colleghi del Broad Institute di Cambridge, nuove applicazioni della tecnica di editing genetico CRISPR; Pan Jianwei e i suoi incredibili esperimenti riguardanti la comunicazione quantistica; Vìctor Cruz-Atienza, il sismologo che aveva predetto in un suo lavoro la modalità di propagazione del terremoto che ha distrutto Città del Messico il 19 settembre 2017; Jennifer Byrne, genetista specializzata nello studio dei tumori, la quale ha realizzato un software in grado di analizzare i dati pubblicati in articoli scientifici basati sull’analisi di database genetici, scovandone gli errori.
Nell’articolo di Nature, però, non ci sono solo scienziati in senso stretto. Khaled Toukan, direttore del Synchrotron-light for Experimental Science and Application in the Middle East (SESAME), il primo sincrotrone - un particolare tipo di acceleratore di particelle - costruito in Medio Oriente, ha il merito di aver riunito Israele, Turchia, Palestina, Cipro, Egitto, Iran, Giordania e Pakistan in un unico progetto. Emily Whitehead è la testimonianza vivente dell’efficacia della terapia sperimentale chiamata Car-T che l’ha guarita dalla leucemia linfoblastica acuta. La lotta per la parità di genere e per la pace sono stati gli obiettivi perseguiti da Ann Olivarius e Lassina Zerbo. La prima, un’avvocatessa, si è occupata di casi di molestie sessuali nel mondo accademico, mentre il secondo, a capo del Comprehensive Nuclear-Test-Ban Treaty Organization, ha dovuto lavorare per scoraggiare la proliferazione delle armi nucleari, a fronte delle forti tensioni dovute ai test missilistici nordcoreani.

 

La pecora nera e uno sguardo al 2018

 

Un caso particolare è quello di Scott Pruitt: capo della Environmental Protection Agency per l’amministrazione Trump, negazionista dei cambiamenti climatici, fa parte dei dieci per l’influenza negativa che il suo operato potrà esercitare sullo sviluppo americano e del resto del mondo.
Nuove personalità si faranno avanti nel 2018 e Nature ci suggerisce chi tenere d’occhio in questo nuovo anno. Tra i nomi spiccano quello di Kate Crawford, cofondatrice e direttore del settore Ricerca dell’AI Now Institute, sta esaminando gli effetti dell’intelligenza artificiale sulla forza lavoro, salute, ineguaglianza sociale ed etica, e Patricia Espinosa, diplomatica messicana che potrebbe rivestire un ruolo importante durante la conferenza delle Nazioni Unite prevista per dicembre 2018, nella quale saranno valutati i progressi raggiunti in merito all’Accordo di Parigi.

 

 

I personaggi di cui vi abbiamo parlato possono sicuramente essere definiti di successo. Esiste un segreto per raggiungere grandi obiettivi, allontanandosi dalla mediocrità? Scopritelo acquistando il numero aprile di Sapere e leggendo la rubrica “La Formula” di Tommaso Castellani.

 

copertina   marzo-aprile 2018

  COMPRA IL NUMERO

 
  ABBONATI

 
  SOMMARIO

 
  EDITORIALE

iscriviti copia

tirelli

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Cliccando su ok acconsenti all'uso dei cookie.