Sapere Scienza

Sapere Scienza

Cadere in un buco nero potrebbe non essere la fine di tutto

9 Giugno 2016

Forse, finire in un buco nero potrebbe non significare automaticamente la distruzione completa e definitiva. Ad avanzare questa ipotesi è un gruppo di ricercatori dell'Instituto de Astrofísica e Ciências do Espaço di Porto, Portogallo. Secondo gli scienziati, a quanto si legge sulla rivista Classical and Quantum Gravity, le interazioni tra le differenti parti di un corpo, e che lo tengono insieme, potrebbero essere preservate quando si attraversa un wormhole. Un wormhole, detto anche ponte di Einstein-Rosen, è un'ipotetica scorciatoia (proposta per la prima volta nel 1935) che connette due punti dello spazio-tempo molto distanti tra loro.

Gli autori dello studio, in loro precedenti lavori, sono arrivati a una descrizione teorica di un buco nero privo di singolarità (quell'infinitamente piccolo punto in cui spazio e tempo finiscono bruscamente): al centro del buco nero ci sarebbe invece una struttura a wormhole sferica e finita. Una descrizione, questa, che però si ottiene abbandonando un assunto della Teoria della Relatività Generale. Una volta introdotta questa struttura sferica di tipo wormhole, Diego Rubiera-Garcia e colleghi si sono chiesti quale potesse essere il destino di un oggetto fisico che ci finisse dentro. Nello studio, un corpo fisico in prossimità di un buco nero è immaginato come un aggregato di punti interconnessi da interazioni chimiche o fisiche che li tengono insieme. Stando alle loro ipotesi, queste forze riuscirebbero a compensare l'impatto del campo gravitazionale nei pressi e all'interno del tunnel spaziale, durante l'attraversamento del corpo fisico. In questo modo, il passaggio verso tutt'altra regione dell'Universo potrebbe essere fattibile.

copertina sapere 5 2020   settembre-ottobre 2020

  COMPRA IL NUMERO

 
  ABBONATI

 
  SOMMARIO

 
  EDITORIALE

bannerCnrXSapere 0

iscriviti copia

caraveo saperescienza

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Cliccando su ok acconsenti all'uso dei cookie.