Sapere Scienza

Sapere Scienza

La sonda Cassini vede la nascita di una luna di Saturno

16 Aprile 2014

Un piccolo corpo ghiacciato si è formato all'interno degli anelli del pianeta Saturno. Stando a quanto osservato dalla missione Cassini della Nasa potrebbe trattarsi di una nuova luna. Lo studio compare sulla rivista Icarus e potrebbe aiutare ad aumentare la nostra comprensione sui meccanismi di formazione dei satelliti naturali. Il 15 aprile del 2013 sono stati captati alcuni disturbi sul bordo dell'anello A di Saturno, il più esterno dei suoi anelli brillanti. Si tratta di anomalìe che, secondo i ricercatori, potrebbero essere provocate dagli effetti gravitazionali imputabili alla presenza di un oggetto. Oggetto che, probabilmente, non dovrebbe crescere di misura e che rischia di sfaldarsi, ma la sua formazione potrebbe svelare come si originano le lune ghiacciate di Saturno, oltre a fornire un indizio su come la Terra e gli altri pianeti del sistema solare si siano assemblati per poi distanziarsi dal Sole. "Non abbiamo mai visto nulla di simile finora", ha detto Carl Murray della Queen Mary University di Londra, primo autore dell'articolo. L'oggetto ha probabilmente un diametro di non più di mezzo miglio ed è stato, per ora, chiamato 'Peggy'.

[credit immagine: NASA/JPL-Caltech/Space Science Institute]

copertina   settembre-ottobre 2019

  COMPRA IL NUMERO

 
  ABBONATI

 
  SOMMARIO

 
  EDITORIALE

bannerCnrXSapere 0

iscriviti copia

tirelli

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Cliccando su ok acconsenti all'uso dei cookie.