Sapere Scienza

Sapere Scienza

Il Sistema Solare ha un pianeta nascosto. Anzi, due

16 Giugno 2016

Forse non conosciamo poi così bene i pianeti del nostro Sistema Solare. Secondo nuovi calcoli, infatti, potrebbero essere ben due i pianeti nascosti che ancora non siamo riusciti a osservare.

Un team di astronomi ha infatti proposto nuove elaborazioni numeriche sulla base dei dati che hanno portato alla formulazione della cosiddetta ipotesi del "Pianeta 9" e i nuovi risultati suggeriscono che questo ipotetico pianeta extra del Sistema Solare potrebbe non essere il solo a essere ancora da scoprire. Ai confini del Sistema Solare ce ne sarebbe infatti addirittura un altro.

 

Lo scorso gennaio, un gruppo di astronomi del California Institute of Technology aveva appunto trovato prove di quello che fu chiamato Pianeta 9, un pianeta ghiacciato che orbiterebbe oltre Nettuno, in zone remote del Sistema Solare. Il Pianeta 9 potrebbe avere una massa pari a oltre 10 volte quella terrestre e un periodo di rivoluzione intorno al Sole pari a 10-20 mila anni.

La deduzione della sua esistenza proveniva dagli strani movimenti di sei grandi oggetti della cintura di Kuiper, le cui anomale fluttuazioni facevano pensare a un'influenza gravitazionale da parte di un pianeta nascosto. Adesso, Carlos e Raúl de la Fuente Marcos, due astronomi spagnoli indipendenti, e Sverre J. Aarseth dell'Institute of Astronomy of the University of Cambridge, Regno Unito, suggeriscono che i movimenti di questi oggetti (chiamati ETNO, oggetti estremi trans-nettuniani) dovrebbero essere reinterpretati e potrebbero portare a nuove conclusioni.

 

Sulla base dell'orbita proposta dagli astronomi del Caltech per il Pianeta 9, i nuovi calcoli mostrano che i sei ETNO, nello scenario ipotizzato così com'è allo stato attuale, patirebbero di un'instabilità orbitale che, in realtà non è stata osservata. Invece, la loro stabilità si spiegherebbe facilmente introducendo la forza gravitazionale di altri pianeti nascosti, sempre ai margini del Sistema Solare, che quindi andrebbero ad aggiungersi al Pianeta 9. "Potrebbe esserci dunque un Pianeta 10, almeno, e forse anche altri" ha spiagato de la Fuente Marcos.  Una congettura suggestiva che però, al momento, non convince tutti, in particolare Mike Brown, astronomo del Caltech che ha introdotto per primo l'ipotesi del Pianeta 9, che si è dichiarato critico rispetto al lavoro pubblicato sulla rivista Monthly Notices della Royal Astronomical Society: Letters.

copertina   agosto-settembre 2017

  COMPRA IL NUMERO

 
  ABBONATI

 
  SOMMARIO

 
  EDITORIALE

BANNERABBONATI

iscriviti copia

clark

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Cliccando su ok acconsenti all'uso dei cookie.