Sapere Scienza

Sapere Scienza

Una cometa colpì la Terra 55 milioni di anni fa?

20 Ottobre 2016

Tra il Paleocene e l'Eocene, circa 55 milioni di anni fa, il Pianeta visse un periodo di profondi cambiamenti climatici, simili a quelli a cui stiamo assistendo ai giorni nostri. Una delle cause del riscaldamento globale, con temperature che si innalzarono fino a 9 gradi, è ritenuta quella dell'impatto di un meteorite o di una cometa. Eventi di questo genere avrebbero infatti avuto la capacità di indurre il rilascio (molto veloce) in atmosfera di grandi quantità di carbonio, portando quindi allo scenario catastrofico che si verificò, appunto, milioni di anni fa.

 

Vetrificazione di sedimenti

Ora, un lavoro pubblicato sulla rivista Science sembrerebbe aver trovato una prova diretta di un impatto cometario avvenuto proprio in quel periodo, circa 55,6 milioni di anni fa. Lo studio di Dennis Kent della Columbia University di New York descrive minuscole sfere di vetro, delle dimensioni di granelli di sabbia, che sono state rinvenute in alcune carote di sedimenti provenienti dal New Jersey e dai fondali delle Bermuda. Queste sferette avrebbero avuto origine in seguito all'impatto della cometa, che avrebbe provocato il sollevamento di materiale incandescente che, scagliato nell'atmosfera, si sarebbe solidificato rapidamente a contatto con l'aria fredda. Il cratere, tuttavia, non è stato ancora localizzato. Lo stato di frammentazione delle sferette, però, suggerisce che l'impatto sia stato imponente e lontano dal luogo di rinvenimento o relativamente piccolo e vicino.

 

Il vantaggio dei mammiferi

L'età di questi reperti è stata stimata in 55 milioni di anni: esse risalirebbero dunque al periodo in cui la Terra aumentò notevolmente la sua temperatura con conseguente scioglimento dei ghiacci e aumento del livello dei mari. Furono diverse le specie che andarono incontro a estinzione, mentre altre, come i mammiferi, sfruttarono le condizioni (per loro) favorevoli per evolversi molto velocemente.  Secondo quanto si conosce relativamente a quel periodo, 55 milioni di anni fa ci fu un rilascio in atmosfera di carbonio praticamente istantaneo e una cometa che si scontrasse con il nostro Pianeta potrebbe aver sprigionato carbonio in atmosfera oppure aver vaporizzato sedimenti ricchi di questo elemento che ha trovato sulla superficie terrestre.

copertina sapere 5 2020   settembre-ottobre 2020

  COMPRA IL NUMERO

 
  ABBONATI

 
  SOMMARIO

 
  EDITORIALE

bannerCnrXSapere 0

iscriviti copia

caraveo saperescienza

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Cliccando su ok acconsenti all'uso dei cookie.