Sapere Scienza

Sapere Scienza

Una supernova ci è esplosa accanto pochi milioni di anni fa

22 Aprile 2016

Una supernova vicina alla Terra potrebbe essersi formata nell'arco degli ultimi milioni di anni. Sono questi i risultati dello studio, pubblicato sulla rivista Science, condotto da Walter Binns e colleghi della Washington University di St. Louis. Gli indizi che hanno portato a questa conclusione sono le tracce di un isotopo del ferro (il Ferro 60) che è molto raro nello spazio e si forma quando una stella massiccia collassa in forma di supernova.

I ricercatori hanno trovato questo isotopo nei raggi cosmici che colpiscono il nostro Pianeta, il che significa che anche ai giorni nostri la Terra è sottoposta a una pioggia di particelle che in parte derivano dall'esplosione di questa supernova. Alcune ricerche precedenti avevano scoperto campioni di questo isotopo accumulati sulla Terra e sulla Luna nel lontano passato ma il nuovo studio è il primo a rendere conto dei tassi attuali.

Il Ferro 60 è stato rilevato utilizzando il Cosmic Ray Spectrometer Isotope (CRIS) a bordo del NASA Advanced Composition Explorer (ACE), che è attualmente in orbita tra la Terra e il Sole. I dati raccolti nel corso di quasi 17 anni hanno fatto registrare 15 di questi rari nuclei: poiché il Ferro 60 dimezza la sua quantità in circa 2,6 milioni di anni, questi nuclei si devono essere formati in una supernova che si è formata negli ultimi milioni di anni. Inoltre, gli scienziati hanno scoperto che, sempre nelle vicinanze della Terra, dovrebbe essersi formata un'altra supernova che ha accelerato ulteriormente i nuclei di Ferro 60.

copertina   settembre-ottobre 2019

  COMPRA IL NUMERO

 
  ABBONATI

 
  SOMMARIO

 
  EDITORIALE

bannerCnrXSapere 0

iscriviti copia

tirelli

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Cliccando su ok acconsenti all'uso dei cookie.