Sapere Scienza

Sapere Scienza

Il riscaldamento globale non sta rallentando in questo secolo

5 Giugno 2015

Alcuni recenti studi, tra cui anche l'ultima valutazione dell'IPCC (Intergovernmental Panel on Climate Change) hanno parlato di un rallentamento del riscaldamento globale nel ventunesimo secolo: negli ultimi quindici anni, la crescita della temperatura superficiale terrestre (ma non la temperatura globale media) sarebbe rallentata. Ora, però, arriva sull'ultimo numero della rivista Science una nuova ricerca che sembra mettere in discussione questo rallentamento.

 

La nuova analisi

La nuova analisi del National Oceanographic and Atmospheric Administration (NOAA) di Asheville, infatti, suggerisce che non c'è stata alcuna diminuzione nel tasso di riscaldamento tra la seconda metà del ventesimo e i primi quindici anni del ventunesimo secolo, il periodo soprannominato di iato del global warming. Thomas R. Karl e colleghi hanno analizzato i dati relativi allo iato privandoli dei possibili errori dovuti alle reti di osservazione delle temperature.

 

Il riscaldamento prosegue allo stesso ritmo

I ricercatori, usando osservazioni di temperature aggiornate e corrette provenienti da migliaia di stazioni meteorologiche sulla terraferma, su navi commerciali e sulle boe in mare, hanno mostrato che le temperature del ventunesimo secondo non sono andate incontro a un plateau, come si pensava. Il tasso di riscaldamento dei primi quindici anni del ventunesimo secolo, invece, è almeno pari a quello della seconda metà del ventesimo secolo e il riscaldamento prosegue a ritmo sostenuto. Il rallentamento del global warming, secondo gli scienziati, è quindi un'illusione.

copertina   marzo-aprile 2020

  COMPRA IL NUMERO

 
  ABBONATI

 
  SOMMARIO

 
  EDITORIALE

bannerCnrXSapere 0

iscriviti copia

petrocelli

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Cliccando su ok acconsenti all'uso dei cookie.