Sapere Scienza

Sapere Scienza

I cookie: cosa sono e come tutelare la nostra privacy

1 Marzo 2021 di 

Si sente tanto parlare di cookie, ma cosa sono? I “cookie” sono piccoli file che vengono memorizzati nei nostri computer quando accediamo a un sito web o utilizziamo un social network. I cookie possono contenere diversi tipi di dati, come il nome utente, l’indirizzo IP, l’identificativo del server di provenienza e altre informazioni più specifiche.

 

Per quanto tempo i cookie saranno conservati nel nostro computer?


Questi file possono permanere nel nostro computer semplicemente per la durata della navigazione e cancellarsi una volta chiuso il browser. Altri cookie, invece, possono rimanere nel computer dell’utente per lunghi periodi, in casi estremi anche per diversi anni!

 

A cosa servono i cookie?


I cookie tecnici servono a migliorare e ottimizzare la navigazione su una pagina web, ad esempio impostando automaticamente il sito nella lingua parlata dall’utente.
I cookie analitici raccolgono informazioni, quali il numero di utenti del sito, le visualizzazioni per ciascuna pagina, in generale dati per creare statistiche relative all’utilizzo di un dato sito web.
I cookie di profilazione, infine, analizzano e studiano gli utenti durante la navigazione in modo da raccogliere informazioni, come quelle relative alle preferenze e scelte degli utenti e di conseguenza inviare pubblicità mirate.
I cookie possono provenire dalle pagine web che stiamo vistando o da soggetti terzi che sono in relazione con la pagina che stiamo visitando, ad esempio fornendo contenuti multimediali per il sito. In questo caso i cookie saranno definiti cookie di terze parti.

 

Come viene tutelata la privacy degli utenti?


Esistono norme nazionale e comunitarie che impongono un’adeguata informazione dell’utente e la necessità di acquisire il consenso per determinate categorie di cookie. In particolare, il Garante per la Protezione dei Dati, già nel 2014, ha stabilito che l’accesso a una pagina internet che contiene cookie di profilazione o marketing è subordinato alla presenza di un banner ben visibile, che contenga un’informativa per l’utente in merito a quali cookie sono utilizzati e un link all’informativa completa, comunemente chiamata Cookie Policy, dove l’utente potrà manifestare le proprie preferenze in merito ai cookie, incluso il rifiuto all’installazione.
Altri strumenti a disposizione dell’utente sono la possibilità di bloccare l’installazione dei cookie tramite il proprio browser di navigazione, la navigazione anonima (che, nonostante il nome, non garantisce un totale anonimato) e l’eliminazione manuale dei cookie.
Quest’ultima è una soluzione temporanea, in quanto ogni nuovo accesso a un sito internet produrrà l’installazione di nuovi cookie. Sarà necessario, quindi, eseguire tale operazione con una certa cadenza o impostare nel proprio browser, se di ultima generazione, la cancellazione dei cookie con cadenza temporale predeterminata.

 

I cookie sono pericolosi per gli utenti?


I cookie non creano nessun pericolo diretto per gli utenti fruitori di siti web. È comunque opportuno adottare dei comportamenti prudenti durante la navigazione web, come leggere l’informativa e valutare con attenzione l’invio del consenso all’installazione di cookie di profilazione, al fine di tutelare al meglio la nostra privacy e i nostri dati personali.
La presenza di un banner cookie ben fatto è spesso indice di un sito affidabile, quindi, se si visita un sito web con informazioni relative ai cookie non chiare, è meglio non procedere oltre con la navigazione e chiudere la pagina web.

Rosario De Marco e Filippo Montanari

Rosario De Marco, avvocato del foro di Roma, specializzato in Privacy e nuove tecnologie. Collabora con lo studio legale Macchi di Cellere Gangemi dal 2015. È membro dell’International Association of Privacy Professionals (IAPP) e di altre organizzazioni a livello nazionale. Ha svolto l’incarico di Assistente alla Didattica per la Cattedra di Data Protection presso l’Università LUISS Guido Carli di Roma. In precedenza, ha collaborato con studi legali internazionali ed enti pubblici in Germania, Olanda e nel Regno Unito.

Filippo Montanari, avvocato del foro di Verona, collabora con lo studio legale Macchi di Cellere Gangemi dal 2019. Specializzato in ambito privacy, nuove tecnologie e automotive. Assiste gruppi industriali e PMI nell’attività di adeguamento alla normativa in materia di protezione dei dati personali. In precedenza ha collaborato con un importante studio legale nazionale nel settore del diritto bancario e societario. È membro di Privacy network.

copertina   marzo-aprile 2021

  COMPRA IL NUMERO

 
  ABBONATI

 
  SOMMARIO

 
  EDITORIALE

grandivoci 3 col

bannerCnrXSapere 0

like facebook

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Cliccando su ok acconsenti all'uso dei cookie.