Sapere Scienza

Sapere Scienza

Ecco il DNA di Gabriele D'Annunzio: ricostruito grazie a un fazzoletto

13 Marzo 2015

Ricostruito il DNA di Gabriele D'Annunzio. La ricerca è stata condotta dal Reparto Investigazioni Scientifiche Carabinieri di Cagliari in collaborazione con la Fondazione Il Vittoriale degli Italiani di Gardone Riviera. Gli scienziati, mediante metodi della genetica forense, hanno esaminato tracce biologiche rinvenute su alcuni oggetti personali del poeta, tra cui un fazzoletto bianco conservato nella cassetta di sicurezza dell’Archivio Generale insieme alle lettere che la Contessa Olga Levi Brunner scriveva a Gabriele d'Annunzio, suo amante, e uno spazzolino da denti in avorio e setole naturali conservato alla Prioria, la casa-museo del Vate. Le tracce biologiche sono state confrontate con il DNA di uno dei discendenti in linea maschile di D'annunzio, Federico D'Annunzio, il cui materiale genetico era stato ricavato da un tampone salivare. I residui organici presenti sul fazzoletto, da cui è stato estratto un profilo genotipico di sesso maschile completo di 16 marcatori del DNA, sono stati analizzati e confrontati con il codice genetico del pronipote del poeta: gli scienziati hanno così scoperto che erano probabilmente riconducibili a liquido seminale e attribuibili a Gabriele D'Annunzio.

copertina   novembre-dicembre 2022

  COMPRA IL NUMERO

 
  ABBONATI

 
 
SOMMARIO

 
  EDITORIALE

bannerCnrXSapere 0

like facebook

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Cliccando su ok acconsenti all'uso dei cookie.