Skip to main content

22 Set 2014

Scoperto qual è il gruppo sanguigno che aumenta il rischio demenza

Home News Medicina & Salute

Le persone con un gruppo sanguigno piuttosto raro hanno più probabilità di sviluppare problemi di memoria nel corso della loro vita.

Le persone con gruppo sanguigno AB hanno più probabilità di sviluppare problemi di memoria nel corso della loro vita. Lo sostiene uno studio pubblicato sulla rivista Neurology e condotto da scienziati dello University of Vermont College of Medicine di Burlington. “Il nostro studio – spiega il primo autore della ricerca, Mary Cushman – ha guardato al gruppo sanguigno come fattore di rischio per il peggioramento cognitivo e la demenza”.

 

I risultati della ricerca hanno mostrato che il gruppo sanguigno AB, il meno comune nella popolazione degli Stati Uniti, può incrementare il rischio di demenza e di problemi cognitivi e di ragionamento molto più di tutti gli altri gruppi. La percentuale di rischio, in questo caso, sarebbe infatti del 6 per cento, decisamente più alta di quella della media della popolazione (4 per cento). Il responsabile di questi effetti negativi sarebbe in particolare il “fattore VIII”, una proteina che aiuta il sangue a formare coaguli, che è legato a un aumento di rischio di demenza.

REDAZIONE
La Redazione del sito saperescienza.it è curata da Micaela Ranieri dal 2019, in precedenza hanno collaborato Stefano Pisani e Alessia Colaianni.
DELLO STESSO AUTORE

© 2024 Edizioni Dedalo. Tutti i diritti riservati. P.IVA 02507120729