Sapere Scienza

Sapere Scienza

L' "istinto delle caverne" favorisce i politici con voce grave

25 Agosto 2015

Il segreto per vincere una competizione elettorale? La voce profonda. Secondo un nuovo studio, infatti, gli elettori associano a voci più gravi una maggiore forza e competenza. La ricerca condotta dalla University of Miami e dalla Duke University è stata pubblicata sulla rivista PLOS ONE.

Gli scienziati ritengono che questo tipo di predilezione potrebbe affondare le sue radici in una sorta di "istinto delle caverne" che porta gli elettori a essere sensibili, inconsciamente, più alla prestanza fisica (richiamata dalla voce grave) che non alla saggezza e all'esperienza. Una voce profonda, infatti, sembra trasmettere maggiori indizi di forza fisica e, stranamente, di competenza e integrità e porta gli elettori a destinare i propri voti ai candidati che ne sono provvisti, con ovvi svantaggi per le candidate donne.

Una voce bassa, spiegano gli scienziati, corrisponde generalmente a un elevato livello di testosterone, a una forza fisica maggiore e a maggiore aggressività, facoltà che, nell'era moderna, non sono certamente garanzia di una buona leadership. "Siamo abituati a pensare a noi stessi come a degli esseri razionali, ma la nostra ricerca mostra che spesso i giudizi elettorali sono basati su impressioni e segnali sottili che non sono certamente indicatori di affidabilità politica" ha commentato Casey Klofstad, tra gli autori della ricerca.

copertina   novembre-dicembre 2022

  COMPRA IL NUMERO

 
  ABBONATI

 
 
SOMMARIO

 
  EDITORIALE

bannerCnrXSapere 0

like facebook

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Cliccando su ok acconsenti all'uso dei cookie.