Sapere Scienza

Sapere Scienza

In arrivo le lenti a contatto che registrano (e mostrano) video

4 Maggio 2016

Lenti a contatto che registrano, riproducono e arrivano a conservare video mostrati, poi, davanti agli occhi? Sembra un articolo che proviene da un lontano futuro, ma non è così: la Sony starebbe infatti per sviluppare un oggetto di questo tipo.
Qualche tempo fa, la Samsung aveva depositato una domanda all'Ufficio Brevetti coreano per lenti a contatto con una piccola telecamera comandata dal battito delle palpebre che riprendeva immagini e le inviava a uno smartphone.

Adesso, le lenti a contatto del brevetto Sony mirano a fare ancora di più: possono registrare un video e visualizzarlo. Le lenti ospitano uno schermo a elettroluminescenza organica che è fatto appositamente per registrare video e archiviarli su un supporto di memorizzazione. 

 

Come funziona

La lente a contatto "intelligente" della Sony innanziatutto calibra la fotocamera in modo da leggere bene il tempo di chiusura delle palpebre, mediante sensori piezoelettrici, e sincronizzarsi opportunamente. Poi, misura l'inclinazione dell'occhio tramite un sensore giroscopico per non avere un quadro della ripresa sbilanciato. Per ricevere energia usa l'induzione elettromagnetica.
Se non bastasse già questo a stupirci, la macchina fotografica dell'obiettivo di Sony è anche in grado di zoomare e di eseguire la messa a fuoco automatica, la regolazione automatica dell'esposizione e la regolazione del diaframma.

copertina sapere 5 2020   settembre-ottobre 2020

  COMPRA IL NUMERO

 
  ABBONATI

 
  SOMMARIO

 
  EDITORIALE

bannerCnrXSapere 0

iscriviti copia

caraveo saperescienza

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Cliccando su ok acconsenti all'uso dei cookie.